Come sopravvivere quando ti entra qualcosa in un occhio

occhioNelle mie borse degli occhi (si chiamano così per questo motivo, vero?) ormai si trovano tutti i generi di cianfrusaglie: da piccoli granelli di terra a scaglie di ferro, dalla comune saponata a piccoli esseri viventi (anche se per poco).

Visto che, nonostante la mia vasta collezione, ci vedo ancora benissimo, ho deciso di aiutare anche altri: certe cose credo che si trovino raramente sul web.

Se ti va qualcosa nell’occhio:

  1. Rifletti. La cosa che stai facendo non appena il tuo occhio è disturbato, è sfregarlo con tutta la forza che possiedi. Sbagliatissimo. È importante prendere coscienza il prima possibile e allontanare la mano incriminata cercando di non avvicinarla più lì: la tentazione può essere troppo forte, ma devi resistere.
  2. Chiudi l’occhio. Probabilmente l’occhio era già chiuso da un pezzo. Quello che devi fare però è: chiudere soltanto l’occhio interessato, con forza modesta e senza usare le mani. Può essere (quasi sempre) che il dolore sia tanto da impedirti di compiere questo passo tranquillamente. Fai così:
    1. Chiudi tutti e due gli occhi. Stringili forte forte e tienili così fino a quando puoi.
    2. Riaprili e apri anche la bocca come a prendere aria dopo che sei stato in apnea (io faccio così, mi viene meglio).
    3. Fai apri e chiudi come sopra però velocemente, fino a quando il dolore è più sopportabile. Il più del materiale che ti ha scelto come sede a questo punto dovrebbe andarsene verso il naso (dall’esterno, s’intende) lasciandoti solo qualcosina.
  3. Trova il danno. Mentre hai l’occhio serrato, cerca di individuare dove si trova il malefico, microscopico elemento di disturbo. Se non lo individui così, puoi usare la pupilla. Questa fuoriesce un po’ di più dal resto dell’occhio, oppure è più sensibile… oppure nessuno dei due casi, però, se muovi la pupilla in circolo guardando da tutte le parti, sentirai dove fa più male. Hai trovato il tuo nemico e ne hai scoperto la conformazione. Adesso che lo conosci ti farà meno paura.
  4. Sii te stesso. Apri l’occhio se ce la fai, altrimenti lascialo chiuso, ma leggermente e continua a fare le tue robe. Dopo un po’ passerà o farà male di meno.
  5. Manda l’invasore in ritirata. Una volta che sei più lucido e non soffri più, le cose che puoi fare sono tante:
    • Se il tuo occhio non è molto sensibile (o se te la senti), prendi il ciglio dove sta l’intruso (solitamente quello inferiore, considerato l’effetto della forza di gravità), stavolta con le mani, e sollevalo mentre guardi all’interno tramite uno specchio. Se lo porti in giù (o in su, se è quello sopra) e poi lo sollevi tenendolo schiacciato contro l’occhio, solleverai tutta la robaccia e – solo allora – potrai rimuoverla sfregando l’occhio con le mani;
    • Soffrire molto. Fatti insultare da gente che ti odia, fatti picchiare, sbuccia le cipolle stringendole a te per mostrargli affetto: piangi. E la natura penserà a tutto;
    • Lavalo con acqua, immergendo la faccia in recipiente pieno o buttandogliela mentre sei davanti al canale aperto. L’importante è non passargli le mani se sono soltanto bagnate e non piene d’acqua;
    • Fatti soffiare dalla mamma. A parte che questo può essere il titolo di una parodia di una famosa canzone, farmi soffiare nell’occhio da un qualche sconosciuto mi fa un po’ schifo. Poi vabbè, di parenti stretti non c’è solo la mamma, però in genere è quella più disposta. Alla ragazza (moglie, amante…) potrebbe fargli senso. Un maschio che soffia dolcemente nell’occhio di un altro maschio, invece, è vomitevole. Se invece succede ad una donna… non lo so, basta, tanto ormai si è capito che in questo paragrafo mi sto dilungando solo per metterci come introduzione una cosa buffa, uffa! In ogni caso non devo dirvelo io da chi farvi ventilare;
    • Vai a dormire. E se non ti risvegli con l’occhio a posto, dormi ancora.
  6. Commenta. Vieni qui e dimmi come ti sono sembrate le 5 regole. Se sei riuscito ad applicarle o hai dovuto faticare, se hai trovato alternative, se non ti sono servite a niente e così via. In questo modo potrai aiutare anche altri. Altrimenti sei ingrato, ecco.

Gli occhi ti servono e sono importanti. Senza di questi, non puoi visitare il mio blog.

Annunci
    • Zaìra
    • 11 aprile 2011

    Ma daiiiiiii…funzionaaaaaa!!! ho fatto tutti i passaggi, e si anche farmi soffiare nell’occhio! Tutto è andato bene, il corpo estraneo a lasciato la sede.. yuppiii! :)

    • Zaìra
    • 11 aprile 2011

    Magari.. ha lasciato la sede..sorry non ci vedo bene, ho l’occhio che si deve ancora stabilizzare!! ;)

    • mikb89
    • 13 aprile 2011

    eh, qui mica si scherza ;)
    Zaìra, grazie del commento. Ciao!

    • PressConsigliERimedi
    • 22 settembre 2011

    Forse basta solo aspettare, ma a volte, se si individua il corpo estraneo, che possono essere le ciglia finite casualmente nell’occhio, si usa uno strappo di carta igienica e si rimuove “l’ospite”. A me succede personalmente che le ciglia mi finiscano negli occhi, ma le rimuovo sempre così. Molto spesso il sentore di qualcosa nell’occhio non è reale. Infatti MAGARI C’ERA QUALCOSA, prima, ma ora ti ha solo irritato l’occhio e se ti sei sfregato ancora peggio. Tu credi di avere qualcosa nell’occhio ma invece è solo un’irritazione. Un altro consiglio è pregare. Pregare Dio che ti aiuti nel panico di avere il fastidio per sempre ti aiuta. Dio ti aiuta sempre, se lo chiedi. E se sei Ateo prega senza sapere chi.

    Grazie, ho preso spunto da te.

    • PressConsigliERimedi
    • 26 settembre 2011

    Dio è la nostra fatina buona. Porta la sua voce ovunque

    • mikb89
    • 8 ottobre 2011

    Ho recentemente finito di leggere Survivor di Chuck Palahniuk.
    Qui a un certo punto viene menzionato il libro Preghiere semplici semplici, dove si trovano perle del tipo:
    Preghiera per rimuovere la muffa;
    Preghiera per il silenzio dei cani che abbaiano;
    Preghiera per le perdite delle tubature…

    Io stesso in passato mi ritrovavo a pregare per il mal di denti, o di pancia. Adesso più che altro quando sono in pericolo di morte.
    Sembra un po’ una mercificazione di Dio, però non si può dire che non sia utile :)

    Grazie a te, fa sempre piacere ricevere commenti.

    • PressConsigliERimedi
    • 11 dicembre 2011

    Be’ vedete che avevo ragione? Dio è la nostra fatina buona!

    • TuaMamma
    • 21 luglio 2012

    FANCULO TE E DIO! NN SERVE A UN CAZZO FA MALISSIMO E NN VA VIA PORCA LA MADONNA!!!

  1. Oddio, se l’occhio si irrita, anche quando t’esce fuori quello che c’avevi, poi continua a far male come se ci fosse ancora qualcosa (e anche peggio, direi) mentre in realtà non c’è nulla.
    E a quel punto è terribile.

    Nel giro di uno-due giorni dovrebbe calmare comunque.

    E comunque non è colpa di Dio, non esiste. Solo che alcuni ci credono tanto intensamente che a pregarlo sentono di meno i propri fastidi per via di condizionamenti mentali che non sto a spiegare. È un mondo duro e ci si cerca d’appigliare a quel che si può.

    Mi spiace per il tuo dolore, ci sono passato anch’io e capisco quanto sia atroce.

    • nicole
    • 16 gennaio 2013

    vi amo

    • giuseppe
    • 6 aprile 2013

    io però credo di non avere qualche cosa nell’ occhio forse un colpo d’ aria

    • mikb89
    • 6 aprile 2013

    Nicole, ti amiamo anche noi :3

    Giuseppe, ma un colpo d’aria con magari qualche corpicino estraneo? Che poi boh, possibilmente è uscito però intanto ti ha irritato l’occhio… comunque non credo mi sia mai capitato, quindi non saprei ^^

    • giovanni
    • 10 luglio 2013

    grazie sei stata utilissima!!mi vedevo già al pronto soccorso oftalmico!!e invece con il tuo metodo di stringere forte gli occhi e poi aprirli insime alla bocca ho risolto. Dopo un intero pomeriggio di dolore dove nulla era stato efficace!!grazie
    Gio

    • mikb89
    • 10 luglio 2013

    Ciao giovanni, lieto di esserti stato utile :D
    Sembro femmina? :)

    • miriana
    • 18 luglio 2013

    Il punto 2 e’ eccellente! Strano ma funziona davvero, grazie mille! Ero preoccupata di dover andare al pronto soccorso, ormai le avevo provate tutte, persino piangere con una cipolla.. Grazie davvero!

  2. Grazie miriana per il commento! Sono contento che questo articolo sia così utile :D

  3. FUNZONE,,,STRAGRAZIEEEEEEEEEE

    • Giulio
    • 18 maggio 2015

    Questo articolo è scritto davvero benissimo: l’occhio mi dà ancora fastidio, ma almeno sono un pochino più felice :D

    • marcus
    • 6 marzo 2016

    Mi
    ha funzionato con lo scirocco mi era entrata un scheggia di legno .
    Grazie MIKb89

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: