Archivio per marzo 2013

Vi presento Smelly


Smelly

Smelly come nome lascia un po’ a desiderare. Odorino. Ma boh, ormai si chiama così.

Avevo concepito questo figuro tempo fa, quando stavo un po’ studiando gli odori, tentando di fare lo scienziato e arrivare a creare una macchina in grado di percepirli e tramutarli in una stringa binaria.
Però non ci sono riuscito. Chissà perché. E volevo applicare a qualcosa quello che avevo imparato. Mi andava di creare una serie animata da mettere su Youtube, e così avevo creato dei personaggi odori, ambientando la fiction nel loro mondo a noi metafisico.

Smelly era il protagonista, ma poi non se n’è fatto niente. E meglio così, forse.

E adesso Smelly torna, a dare un po’ di faccina a questo blog che non ne possiede nessuna.

Smelly è un odore, indi. È l’odore del vento, un odore che non senti se non sei tu a volerlo sentire, e che anche se lo fai non è detto tu ci riesca. È l’odore di qualcosa in continuo movimento, e che se si ferma, allora cessa di essere. Finito, spento. È l’idea che ho della vita, che se rimane troppo statica è come se non ci fosse.

Così mi piaceva il tutto, mi piaceva l’avere una presenza simpatica sul blog.

Smelly interverrà con piccoli fumetti, ogni qualvolta avrà qualcosa da dire. Forse, voglio però sottolineare.

Lo metterei anche sparso in giro nell’interfaccia del blog, se quelli di WordPress lo concedessero.

Nel frattempo, beccatevi solo questa presentazione, che fra l’altro è pure un mio articolo, che di questi tempi non è cosa da poco!